L’Isola del Tech: 8 value propositions che lasceranno il segno | Tech e Innovazione Sicilia

Ci vogliono 7 minuti per leggere questo articolo.

Eccoci al secondo numero de “L’Isola del Tech”, approfondimento che ci porterà a conoscere le realtà più promettenti e floride del tech e dell’innovazione in Sicilia. Oggi vi parleremo delle value proposition e della mission di 8 società che ci hanno colpito in quanto a proposta commerciale, vision e obiettivi fin qui raggiunti.

La Sicilia è in fermento e rappresenta un grande centro di opportunità lavorative per tutti quei profili legati al mondo tech e all’innovazione: sviluppatori, web designer, data analyst, traduttori, copywriters, web marketers.

Ho identificato 8 realtà imprenditoriali adottando i seguenti parametri“Sicilianità”, originalità della value proposition, investimenti ricevuti, interesse da parte dei canali di comunicazione nazionali e internazionali vertenti su temi relazionati al tech e al digital in generale. Scopriamole insieme per capire come si sono sviluppate e che cosa offrono in termini di servizi e di value proposition sul mercato nazionale e internazionale: Mosaicoon, Orange Fiber, Beentouch, Motorsquare, SbSkin, Sunsiit, Giftsitter, Ganiza.

MOSAICOON

Mosaicoon dal 18 Febbraio 2017 è Marketing Partner di Facebook per la creazione di contenuti video e di recente ha ricevuto un round di investimenti di 8 milioni di euro. Mosaicoon è stata nominata National Champion agli European Business Awards, il prestigioso premio internazionale supportato da leader d’azienda, accademici, media e rappresentanti politici di tutta Europa. Mosaicoon assiste i brand nella realizzazione di video per campagne di comunicazione su larga scala. Collabora infatti con Alitalia, Poker Stars e Toyota, solo per citare alcune compagnie che gravitano attorno all’orbita di questa società.

“Mosaicoon si sviluppa con un dna orientato alla creazione e alla gestione di campagne video tramite una piattaforma tecnologica.

E’ nata a Mondello nel 2007, in un seminterrato. Quattro amici, tante idee e voglia di fare.

Oggi il nostro quartier generale è a Isola delle Femmine ed è stata premiata tra le sei sedi più innovative in Europa: vista mare, spiaggia a pochi passi e aeroporto a soli 5 minuti. Oggi abbiamo diverse sedi sparse nel mondo: Roma, Milano, Seoul, Singapore, New Dheli e Londra, tuttavia, gli asset aziendali più importanti, così come la ricerca e lo sviluppo del prodotto sono rimasti nella sede originaria.

La nostra politica interna aziendale è considerata tra le più innovative nel panorama europeo. Il nostro team è composto da membri provenienti da diverse parti del mondo, sono diversi i ragazzi del Nord Italia collaborano qui con noi a Palermo.” (Ugo Parodi Giusino, CEO e cofounder di Mosaicoon)

Sharing Entertainment, è questa la matrice della value proposition di Mosaicoon che importa la Sharing Economy all’ambito della creatività video. Mosaicoon infatti, permette ai creativi e quindi ai videomaker di proporre contenuti video che possano essere utilizzati per la realizzazione di campagne di comunicazione virali, destinate al grande pubblico. Mosaico on, ad oggi, è la realtà del digital italiano più stimata dai player mondiale. E’ destinata a crescere e a stupire.

ORANGE FIBER

Un’idea, oggi realtà promettente dell’economia siciliana, tutta al femminile. Orange Fiber è stata fondata dalle catanesi Adriana Santanocito, formazione in Fashion Design con specializzazione in nuovi materiali tessili e tecnologie per la moda, ed Enrica Arena,  una laurea in Cooperazione internazionale e master in Comunicazione.

Orange Fiber produce filati e tessuti innovativi facendo ricorso a una materia prima inusuale per questo settore merceologico: le bucce d’arance. Ciò significa che la tecnologia adottata da Orange Fiber consente di reimpiegare oltre 700 mila tonnellate di sottoprodotto derivante dall’industria agrumicola per creare una texture estremamente performante in termini di comfort, durata e quindi ecosostenibilità.

Nel febbraio 2016, la H&M Foundation ha insignito la società catanese con il Global Change Award – la competizione lanciata con l’obiettivo di ricercare idee innovative capaci di chiudere il cerchio nell’industria della moda e salvaguardare le risorse del pianeta. Selezionata da una giuria di esperti fra più di 2.700 progetti provenienti da 112 Paesi diversi, Orange Fiber si è aggiudicata un premio in denaro di € 150.000 (su un grant totale di €1 milione) e un anno di accelerazione offerto dalla H&M Foundation in collaborazione con il KTH Royal Institute of Technology di Stoccolma e Accenture per sviluppare il progetto. Grazie alla vittoria del bando Seed Money di Trentino Sviluppo e Smart&Start di Invitalia, Orange Fiber ha avuto accesso ai finanziamenti necessari per lo sviluppo del progetto, ed oggi è pronta per fare il suo ingresso sul mercato. A breve verrà presentata infatti, la prima collezione di capi prodotta con l’esclusivo tessuto da un importante brand di moda che ha sposato i valori etici alla base del progetto.

BEENTOUCH

Skype, Facetime, Whats App, Wechat? Dimenticate la moltitudine di app di voice o video call gratuite e iniziate a provare le funzionalità di Beentouch, start up catanese fondata da Danilo Mirabile, Alberto Longo,  Emanuele Accardo, futuro ingegnere, Daniele Pecoraro, esperto di Marketing, Federica Munzone, grafica. Questa start up è stata incubata dal Tim #Wcap di Catania così come altre realtà che avremo occasione di conoscere in questo numero.

Il team di informatici di Beentouch ha sviluppato una tecnologia che consente di effettuare chiamate e videochiamate con un’ottima qualità in termini di suono e di risoluzione, forse la migliore sul mercato, garantendo un consumo di dati internet esiguo rispetto a quello dei servizi offerti dai big player mondiali del settore.

La tecnologia di Beentouch sta alla base del successo di questa start up che nasce ai piedi dell’Etna e che si rivolge a quelle zone del mondo in cui gli utenti non possono disporre di una connessione idonea ad effettuare chiamate e videochiamate qualitativamente accettabili.Africa, Asia, Latino America…. Beentouch unisce utenti di tutto il mondo e si rivolge a mercati nazionali molto interessanti e in costante crescita.

GANIZA

Ganiza è stata fondata da Francesco Marino, Valentino Romano e Daniele Virgillito e ha già ricevuto il suo primo round di investimento da Sistema Investimenti Spa con un grant da 25 mila euro. La value proposition di Ganiza consente agli utenti di scoprire gli eventi che si svolgeranno in città, con foto, info e dettagli ma non solo… L’app permette di creare delle liste per segnalare gli eventi ai propri contatti di Facebook e WhatsApp. Gli utenti invitati in questo modo potranno votare l’evento che più preferiscono. Un ingente risparmio di tempo per quelle comitive (credo tutte ndr) che non riescono a mettersi d’accordo su un’attività che possa soddisfare tutti i membri del gruppo. Oggi ha 50 mila utenti attivi tra Italia, Regno Unito e Brasile. Ganiza si differenzia dalle altre app di event sharing perchè offre un’interfaccia web aperta che non necessita di download obbligatorio.

MOTORSQUARE

Stai cercando un’auto di seconda mano ma ti sei perso nel mare magnum di siti che offrono annunci più disparati? Motorsquare è la piattaforma che fa per te. Ideata dai catanesi Francesco Bonanno, Paolo Squadrito e Marco Salvatore Reitano,  consente di minimizzare i tempi di ricerca e d’acquisto dell’auto, assistendo l’utente nella scelta del veicolo che più si confà ai parametri inseriti. Motorsquare si serve di algoritmi sofisticati che mostrano tutte le offerte di usato e semi-nuovo pubblicate sui siti di annunci più conosciuti classificate per: geolocalizzazione, prezzo e modello. Dallo scorso Novembre Il team di Motorsquare è affiancato da Vincenzo Bozzo, ex CEO di AutoScout24.it, ha ricevuto un grant da 25mila euro da parte di TIM #WCAP, ottenuto nel 2015, e un’agevolazione da parte di Invitalia con il bando Smart&Start Italia.

Grazie ai recenti round ricevuti, Motorsquare si appresta ad accrescere massivamente in termini di audience e ad affacciarsi nei mercati esteri: Inghilterra, Francia, Spagna e Germania.

SBskin è uno spin-off accademico dell’Università di Palermo che sviluppa prodotti edilizi innovativi per l’architettura sostenibile. L’azienda, frutto della ricerca universitaria condotta da anni dai soci fondatori, ha come obiettivo lo sviluppo e la commercializzazione di prodotti di elevata qualità estetica e tecnologica, per ridurre le richieste energetiche degli edifici e trasformarli in produttori di energia; in una parola: vetromattone.

Questo prodotto è realizzato da pannelli che hanno la capacità di ridurre gli sprechi energetici degli edifici e di generare energia attraverso la luce del sole con una tecnologia fotovoltaica di terza generazione che consente al vetromattone di produrre energia anche quando non è collocato nelle facciate dell’edificio. Una tecnologia avanzata che potrebbe diventare presto un trend nel settore dello smart building tanto caro al magnate Elon Musk.

GIFTSITTER

Ritorniamo a Catania. Liste, regali, inviti, catering, musica, noleggio auto; l’organizzazione di un party richiede un ingente dispendio di energie e di tempo. Giftsitter, incubata presso il Tim #Wcap di Catania, pone fine alle fatiche che stanno dietro il making of di una festa. La startup della lista di nozze online si è guadagnata una partnership con Amazon.

Il team di Giftsitter è composto da profili che provengono da diversi indirizzi accademici: Gabriella Massara (founder e social media), Vito Mammana (CTO), Fabrizio Pulvirenti (Backend Developer), Irene Raineri (UX & UI Designer), Gaetano Carpinato (Frontend Developer), Sergio Serafini (founder e ceo). Giftsitter permette di creare e condividere liste regalo tramite Facebook, mail o sms,  trattenendo una commissione del 2% sul totale transato nel profilo dell’utente. La versione desktop della piattaforma consente di usufruire di un’offerta variegata di servizi correlati come: service fotografico, wedding planning, fiori e decorazioni e catering.

SUNSIIT

Ideata da un gruppo di giovani palermitani, Sunsiit è la piattaforma che ti permette di prenotare la tua “postazione balneare” da casa, in tutta comodità. L’utente potrà scegliere tra una vasta gamma di stabilimenti balneari facenti parte del network di Sunsiit che ha ottenuto ottimi risultati in termini di redemption su tutto il territorio italiano, non solo in Sicilia. Amanti del mare e della spiaggia, questa è un must per l’estate 2017!

Sharing Entertainment, Video Making, Smart Shopping, Edilizia ecosostenibile, Big Data, Biotech, Telecomunicazioni: 8 storie di determinazione e ambizione, 8 testimonianze di positiva ostinazione e di viscerale attaccamento alle proprie radici. Questi giovani vecchi fondatori sono giovani ulivi dalle fronde lussureggianti che rivolgono i rami al cielo rimanendo ben ancorati alla terra brulla e feconda che gli ha dato la vita.

Se volete sapere di più sulle 8 società menzionate, seguite i prossimi numeri per conoscere i cofounders, le menti di queste promettenti value proposition.

Dalla Sicilia è tutto per oggi. Tweaknology vi aspetta la prossima settimana con l’intervista a Daniele Pecoraro, cofounder di Beentouch. Stesso posto, stessa ora..Non mancate!

Rubrica realizzato in collaborazione con Mercuryo.

Se ti è piaciuto questo post, condividilo con i tuoi amici!

Leave a Comment