Month: giugno 2016

HTC 10

HTC 10 è un top di gamma “niente di che” |Recensione

In questi ultimi 3 mesi, nonostante non abbia scritto quasi niente qui su Tweaknology, ho recensito parecchi telefoni per Webnews. Non ho riproposto qui una mia recensione più personale per il semplice fatto che non ritenevo fosse necessario: non avevo niente da dire di particolare, di interessante. Ora però mi sono stufato, e la recensione […]

LeTV LeEco Le1 Pro. Bello ma non per tutti |Recensione

Sono passate ormai due settimane da quando sono entrato in possesso del LETV LeEco Le1 Pro (grazie Giacomo), ora sono pronto a dirvi come va. LeTV è praticamente il NETFLIX cinese e questo è il suo primo tentativo di produrre uno smartphone top di gamma, c’è andata davvero vicino. Personalmente non conoscevo il brand ma […]

WWDC 16, iOS 10 non è come ci aspettavamo

Dopo aver visto watchOS 3 e macOS Sierra, non credo sia il caso di dedicare un articolo a tvOS 10: i miglioramenti per quest’ultimo sono pochi e, inoltre, non è una tipologia di prodotto che acquisterei, di qualunque marchio fosse. Quindi, credo sia doveroso parlare un po’ di iOS 10. Allora, ci sarebbe molto da […]

WWDC 16, da OS X a macOS Sierra

Dopo aver visto, nella giornata di ieri, un piccolo resoconto di tutto ciò che il nuovo watchOS 3 più fare, oggi è la volta dei Mac. Come previsto, Apple non ha presentato alcun tipo di hardware e, a dire la verità, non c’è stato neanche un riferimento al fatto che Apple, proprio quest’anno, ha compiuto […]

WWDC 16, watchOS 3 ha rivoluzionato Apple Watch

Ci siamo. Finalmente è arrivato il momento tanto atteso, quello in cui posso scrivere su quello che è stata la WWDC di quest’anno. Mi scuso solennemente con tutti voi: l’Università non mi ha dato un attimo di tregua e non ho potuto – mi è letteralmente mancato il tempo – offrirvi un degno recap post-conferenza. […]

euro-2016-calendar-blocker-product-hunt

Trovare scuse per guardare le partite degli Europei

Sto guardando quasi tutte le partite degli Europei, quest’anno. Non ho seguito per niente la Serie A, un po’ la Bundesliga – avendo passato 6 mesi in terra tedesca – e pochissimo la Premier League, rimpiangendo il non aver visto la scalata verso il successo del Leicester City. Nonostante stia dicendo a tutti quali partite […]